20
Ago
click-baiting

Facebook prepara un algoritmo contro il click baiting

Facebook è di nuovo a lavoro per combattere il fenomeno del clickbait e ridurre al minimo i siti che propongono post attira link fuorvianti e che nella maggior parte dei casi si rivelano dei siti spam. Per migliorare l’esperienza dei suoi utenti, Mark Elliot Zuckerberg e tutto il suo team di esperti, è a lavoro su un algoritmo il cui compito sarà quello di filtrare tutte le notizie pubblicate sul social network, individuando tutte quelle notizie potenzialmente ingannevoli.

Sarebbero stati proprio gli utenti stessi a manifestare il desiderio di leggere le notizie autentiche e non essere, seccati da articoli e post ingannevoli e attira clic che spesso “provocano” iscrizioni involontarie a servizi extra a pagamento.

Facebook, ottimista, informa che l’algoritmo a cui si sta lavorando porterà i risultati previsti e che tutte le aziende che fino a oggi si sono guadagnati il posto in prima battuta, grazie ai click baiting, saranno penalizzati dall’algoritmo e compariranno sempre in minoranza.

Dal l’esperienza utente tutto rimarrà invariato e nessuno noterà cambiamenti sulla propria bacheca. Il rilascio dell’algoritmo contro il click bait su Facebook è previsto per i primi di settembre.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo non sarà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Contatti

Presto il consenso al trattamento dei dati secondo l'informativa sulla Privacy resa ai sensi dell'art. 13 D. LGS. 196/2003